Grandi Aziende

Il Mise definisce una grande impresa come l’impresa che occupa più di 250 persone e presenta un fatturato superiore a 50 milioni di euro e realizza un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro

gestire un personale al di sopra delle 250 unità, con possibili turni h24 o 7 giorni su 7.

Una struttura del genere prevede un’impeccabile gestione e organizzazione del personale. La gestione dei turni è difatti fondamentale per incrementare la produttività e l’efficienza aziendale, e ridurre così i principali problemi che una grande impresa, con un importante fatturato e bilancio annuale, si può trovare ad affrontare.

I 10 problemi principali di una grande azienda

La gestione del personale è una delle principali funzioni dell’azienda, qualsiasi siano le sue dimensioni. Tuttavia, quanto più aumenta la complessità dell’impresa, tanto maggiori sono le problematiche e le possibili conseguenze.

Vediamo di seguito quali sono i problemi più frequenti nella gestione del personale delle grandi aziende.

1

Turni scoperti

Gestire un elevato numero di dipendenti attraverso una pianificazione manuale, espone l’azienda a frequenti errori di pianificazione.
2

Eccessivi straordinari

Gestire un elevato numero di dipendenti attraverso una pianificazione manuale, espone l’azienda a frequenti errori di pianificazione.
3

Personale con diverse tipologie di contratti lavorativi

Una grande impresa si trova a dover dirigere e amministrare dipendenti con diverse tipologia di contratto: full-time, part-time, a chiamata, a progetto, stage ecc.
4

Difficoltà ad avere una visione d’insieme dell’azienda

Una GDO necessita di sapere in tempo reale i costi, le previsioni e gli obiettivi da prefissare. Una pianificazione manuale difficilmente può essere impeccabile ed effettuare previsioni senza incorrere in errori.
5

Difficoltà nell’elaborare il piano ferie

Più di 500 dipendenti che lavorano su rotazione anche h24 e che comunicano la propria richiesta di ferie a voce o mediante mail, aumenta di gran lunga il rischio di perdita di dati e informazioni.
6

Troppi sprechi

Una inefficace gestione delle risorse, errori nella pianificazione ferie, dati mancanti e non aggiornati, esubero degli straordinari, comporta sprechi aziendali in termini economici e produttivi.
7

Eccessiva conflittualità in azienda

Una cattiva gestione del personale e della turnistica, genera caos e malcontento dei dipendenti, che andrà a compromettere la produttività aziendale.
8

Cattiva comunicazione tra i tuoi reparti

Più grande è l'impresa più è difficile dialogare tra il reparto amministrativo, produttivo, delle risorse umane e quello dei dipendenti.
9

Dati non aggiornati

Un’inefficiente/mancata registrazione dei dati sensibili dei propri dipendenti: anagrafiche, tipologie di contratto, richieste, note, ore di permesso, non permette di avere una chiara visione d’insieme dell’azienda.
10

Impieghi troppo tempo nell'invio di report

Inviare report e statistiche mensili tra un reparto e un altro è un lavoro decisamente laborioso ad alto rischio di errore.

Cosa aspetti? Trova la soluzione giusta ai tuoi problemi.

La gestione dei turni delle risorse umane nelle grandi aziende

Per una corretta ed efficace gestione della turnistica occorre:

1

Rispettare la normativa europea

Secondo quanto stabilito dalla normativa europea, ogni lavoratore ha diritto a:
  • il riposo tra un turno di lavoro e l’altro non deve essere inferiore alle 11 ore consecutive, su un periodo di 24 ore.
  • il riposo settimanale deve coincidere con un intervallo di almeno 24 ore ogni 7 giorni.
  • la durata media del lavoro settimanale non deve mai superare le 48 ore, compresi gli straordinari.
Le sanzioni per il mancato rispetto della legge inoltre, oscillano da un minimo di 200€ fino a 10.000€ nei casi più gravi. Organizzare i turni di lavoro per una grande azienda nel pieno rispetto della legge è complesso e il rischio di incorrere in sanzione è sempre dietro l’angolo.
2

Affidarsi a un software gestionale per la gestione delle HR

Per quanto Excel sia un valido strumento di organizzazione, si tratta di un semplice programma di calcolo e non di un software.

Excel aggiorna e pianifica le attività solo manualmente e non in maniera automatica. Automatizzare la pianificazione dei turni di lavoro mediante una schedulazione ottimizzata, significa eliminare il rischio di incorrere in gravi errori che intaccano la produttività dell’impresa.

Cosa aspetti? Trova la soluzione giusta ai tuoi problemi.

Italiano